Ospiti a casa

Aiuto! Oggi vengono ospiti a casa! Come faccio?

Amo i pranzi e le cene organizzate tra amici. Amo festeggiare anche solo con una cena, in compagnia di pochi intimi e con qualsiasi pretesto.

Si, perché sono questi i momenti che rendono bella la vita!

Quando il morale è a terra sapere che ho degli amici con cui condividere gioie e dolori mi fa stare bene.

Di solito è la Dani quella che ha sempre ospiti in casa, ma anche a me piace ricevere ospiti.

Ma quando inviti gli amici, tu, che stai leggendo, hai la casa sempre a posto?

Se sei una Desperate Housewine (DHW) no di sicuro!

Quando ti viene quella irrefrenabile voglia di avere gente per casa, di convivialità, nella realtà hai due opzioni.

La prima: dici ai pochi amici, selezionati accuratamente, che hai la casa che fa schifo, che potrebbero inciampare su di un pezzo di lego dimenticato sul pavimento della sala, o che potrebbero vedere sull’asciugatrice una torre di Pisa da stirare.

Normalmente, in questo caso, loro, per tutta risposta,  sogghignano con aria vissuta del tipo “vuoi vedere casa mia?” e ti dicono cose stile “tranquilla, chiudiamo gli occhi!”, “non vengo mica a pulire!”. D’altra parte, come dicevo, sono amici selezionati accuratamente, DHW’s friends.

Ma se sei proprio DHD dentro, tu sceglierai la seconda opzione! Qual è? Quella che non puoi fare a meno di seguire. Non vorresti, in fondo i tuoi amici capiscono, e tu lo sai. Ma niente.

Ti prende l’ansia e la fissa di ordinare e pulire la casa e cominci ad organizzarti, tra i mille impegni della giornata, anche il tempo, il pochissimo tempo, da dedicare a rendere la tua casa il più accogliente possibile, proprio perché ce l’hai sempre incasinata e perché l’invito lo fai sempre estemporaneamente, senza pensarci prima. E quindi sei sempre con i tempi stretti.

Con l’invito ti sei appena complicata la vita da morire, ma stavolta (si, te lo dici tutte le volte) vuoi fare bella figura e sentirti anche molto figa per quanto sarai stata brava a ripristinare la tua casetta.

E quindi…VIIIAAA!!!!!

Perché per i miei ospiti lo faccio!!!!

Prima di tutto ti metti in modalità “Speedy Gonzales” tanto che neanche Flash ti terrebbe il passo.

Quindi:

  1. Prendi tutti i bambolotti, le palline e le varie cavolate sparse per la casa e le butti senza alcun senso dentro i contenitori per i giochi, tanto poi i bambini faranno di nuovo un casino esagerato.
  2. Ti fiondi sull’aspirapolvere e aspiri la qualunque, compresi i giochini di tua figlia che non eri riuscita a raccogliere al passaggio precedente.
  3. Operazione bagno: lo vuoi tirare a lucido, come fosse una sala operatoria
  4. Ritiri tutto ciò che è fuori posto come se non ci fosse un domani nascondendolo alla vista pur sapendo che, quando cercherai una qualunque delle cose che ti stanno passando per le mani, farai una fatica boia e, per lo più, la dichiarerai inesorabilmente persa.
  5. Lavi le stoviglie abbandonate a se stesse nel lavandino della cucina o carichi la lavastoviglie a tappo e lavi i piatti che non ci stanno dentro a mano
  6. Svuoti il secchio della volta prima, lo risciacqui, lo riempi di nuovo di acqua, ci butti dentro il detergente per pavimenti e proprio quando stai per cominciare a passare il mocio…NOOOO! Ti accorgi di avere dimenticato di togliere l’inverosimile strato di polvere che si forma ogni santo giorno sui mobili! La polvere. Maledetta polvere, bisognerebbe toglierla prima di tutto!
  7. Togli la polvere e dopo, un po’ contrariata per non avere rispettato la tua tabella di marcia, lavi per terra.

Finalmente, stanca peggio di Cenerentola ma soddisfatta come una neo fidanzata che ha appena ricevuto il suo anello, ti fai una doccia e sei pronta per passare una bellissima serata con in mano un bel calice di prosecco! E tutto diventa leggero!

Dì la verità, succede anche a te, vero? Noi DHW abbiamo capacità illimitate!!!

E da mangiare? Ecco, sono già stanca solo a pensarci.

Lascia un commento