auguri mamma

Alle Mamme

 

Sono solo le 4 di mattina: mi sveglio e non so il perché ma ormai è il 13 maggio, il che vuol dire che è la festa della mamma. La festa di tutte le mamme.

Ogni volta che succede che mi svegli fuori orario, i miei pensieri corrono a quelle notti, quando mio figlio era ancora nella mia pancia, e, proprio per questo, la notte mi alzavo 4 o 5 volte per andare in bagno.

Qualche ora più tardi, dopo essermi nuovamente e profondamente addormentata, mi sveglio definitivamente.

Scorro i social che sono inondati di immagini di auguri alle mamme.

Penso che, dopo aver fatto colazione, devo assolutamente buttare giù quelle parole che mi ronzano nella testa ormai dalle 4.

Una tazza di tè, due fette di pane con la marmellata (piccole, ovviamente!!!) ed eccomi a scrivere.

Pensieri alle mamme

Un pensiero alle mamme che non hanno ancora visto loro figlio, ma che lo sentono scalciare dentro di loro.

Uno a quelle che lo hanno da poco stretto tra le braccia e ne hanno fatto conoscenza.

Un pensiero speciale alle mamme che non sono mai riuscite a diventare tali, ma che lo sono dentro. Il vostro dolore urla!

Un altro pensiero va a quelle mamme che non hanno potuto veder crescere i loro figli: con grandissima forza e coraggio hanno continuato a vivere come mamme, senza di loro ma nel loro ricordo.

Una volta che sei diventata mamma, non smetterai mai di esserlo.

Alle mamme di figli “grandi”

Un pensiero a quelle mamme che hanno figli già cresciuti e che hanno passato un sabato notte in trepidante e preoccupata attesa del loro rientro.

Un altro a quelle i cui figli sono cresciuti all’anagrafe, ma non nella realtà. Tutte li vorrebbero tanto vedere lasciare il porto, ma sanno che non succederà mai.

Un pensiero, quindi, va alle mamme dei bamboccioni che, anche questa mattina, cambieranno il letto al loro figlio quarantenne (quando si sveglierà). E gli laveranno la biancheria, come sempre.

E stireranno loro non più le t-shirt che usavano da ragazzini, ma le camicie con le quali se la tirano da uomini in carriera: colletti bianchi e inamidati da mammà per far colpo su donne fuori dalla loro portata, già solo perché non hanno un posto loro in cui invitarle.

Un pensiero anche alle mamme apprensive, quelle che, se potessero, respirerebbero prima l’aria dei figli per controllare che ci sia abbastanza ossigeno, non accorgendosi che, così facendo, quello che c’è, glielo stanno consumando loro!

Un altro va a quelle appiccicose che, ogni volta che hanno a tiro il figlio, qualunque età egli abbia, se lo sbaciucchiano e gli sistemano colletto, giacca, camicia e, leccato il dito, in caso di macchia su qualunque porzione di pelle del “pargolo”, vanno ad agire con la sostanza smacchiante più potente in natura, la loro saliva.

Anche le mamme pelose festeggiano oggi

E perché no, un pensiero anche alle mamme non umane, alle nostre amiche a quattro zampe.

Ho visto la mia cagnolotta curare e crescere ben 25 cuccioli, con una costanza e una dolcezza che io non ho con il mio unico figlio.

Beh, lei però li ha sopportati tutti solo un paio di mesi, fino a 2 anni fa!!!!

Chissà se, anche ora che uno è rimasto con lei, sarebbe ancora così disponibile a fare un’altra cucciolata!!!!

Da figlia, poi…..

Da figlia il mio pensiero più grande va alla MIA MAMMA adorata, anche se poco lo dimostro e anche se, a volte, lei è più convinta del contrario.

Quindi un pensiero alle mamme di femmine, quasi tutte in perenne conflitto con le loro figlie! Non lo nego: sono felice di avere un maschio!!!!

A tutte queste mamme, e a tutte le altre “specie” di mamme che non ho citato, va il mio augurio per questa festa, diciamolo, tendenzialmente inutile, ma che ci fa gongolare un po’.

regalino fatto a scuola

Arrivano i regalini fatti dai piccini a scuola, come il mio, quello qui sopra, fatto dal mio diavoletto.

Arrivano i regali goffi di quelli già un pochino più cresciutelli, i mazzi di fiori e le piantine.

I baci. Che belli i baci!!!!

E allora auguri, auguri, auguri a tutte.

Buona festa della Mamma a tutte le mamme del mondo!!!!!

 

Lascia un commento